L'aggiornamento Google del 1 Agosto e i siti a tema salute e benessere

L'aggiornamento Google del 1 Agosto e i siti a tema salute e benessere
Sep 19 Scritto da 
Pubblicato in Blog e consigli seo
Vota questo articolo
(0 Voti)

Abstract

Dal 1 agosto 2018 qualcosa nel mondo della SEO è cambiato. Per l'esattezza, l'aggiornamento dell'algoritmo di Google ha apportato importanti modifiche per ciò che riguarda il posizionamento dei siti web nel motore di ricerca più utilizzato al mondo.

Barry Schwartz, grande esperto SEO di fama internazionale, ha ribattezzato questo aggiornamento come il Medical Update. Il motivo risiede semplicemente nel fatto che gran parte dei siti che hanno subito cambiamenti, soprattutto in negativo, appartengono alla nicchia di medicina e salute. Tuttavia è importante sottolineare come questa modifica all'algoritmo di Google abbia colpito qualsiasi tipo di sito web, dall'ecommerce al blog di cucina.

Prime osservazioni

Di solito, quando Google provvede ad aggiornare il suo algoritmo, è bene attendere sempre circa due settimane prima di scrivere un articolo a riguardo.

In questo caso, però, l'enorme impatto dell'aggiornamento richiede analisi e osservazioni, anche se preliminari.

C'è grande fermento nel mondo della SEO per i cambiamenti avvenuti, il che sottolinea come si sia trattato di un aggiornamento epocale.

Ecco di seguito le prime osservazioni a riguardo:

  • l'algoritmo ha inciso significativamente su gran parte dei siti del settore benessere e salute;
  • la maggioranza dei siti che hanno registrato un impatto estremamente negativo rientrano nella nicchia dieta, nutrizione e medicina;
  • i cambiamenti maggiori sono stati registrati da siti che non operano a livello local. Al contrario, siti di piccole dimensioni ed a carattere locale sono stati influenzati positivamente dall'aggiornamento.

Cosa sappiamo con certezza al momento

Precisiamo che quando Google effettua un aggiornamento del suo algoritmo non lo comunica mai ufficialmente.

Ciò non è accaduto il 1 agosto 2018. In corrispondenza di tale data il colosso di Mountain View ha provveduto a comunicare il cambiamento epocale via Twitter. Danny Sullivan ha essenzialmente sancito, attraverso un tweet, che Google aveva appena provveduto a rilasciare un algoritmo molto simile a quello del 9 marzo 2018.

Alla domanda "Come faccio a far risalire in serp un sito penalizzato da questo algoritmo?" Sullivan ha risposto con la solita frase " Creando contenuti di qualità". In più ha puntato l'attenzione sul fatto che, per comprendere a fondo quali fattori Google consideri essenziali nella valutazione qualitativa di un sito, le Linee Guida dei Quality Raters (QRG) rappresentino un ottimo punto di partenza.

Sullivan ha poi proseguito sottolineando che un sito gestito da Marie Haynes (grande esperta SEO statunitense) è stato in grado di registrare significativi cambiamenti in positivo dopo aver attuato modifiche in linea con le QRG.

Analizzando nel dettaglio questo sito è possibile osservare che i principali miglioramenti hanno riguardato l'aspetto del livello di autorevolezza e trust del sito stesso, affiancato ad una sapiente opera di riorganizzazione della linking interna. Grazie a questi interventi, in due mesi il sito è riuscito a salire dalla terza pagina alla top 3 dei risultati di ricerca di gran parte delle keyword per le quali era posizionato.

Altro aspetto da non sottovalutare è che l'aggiornamento del 1 agosto non ha ancora del tutto prodotto i suoi frutti.

I siti operanti nella nicchia dieta e nutrizione

Nella nicchia dieta e nutrizione molti colossi del settore hanno registrato catastrofiche perdite di traffico. Altri, invece, sono riusciti ad invertire in positivo la loro crescita organica.

Secondo Marie Haynes simili mutamenti potrebbero essere legati ad un cambiamento del modo di valutare l'autorevolezza ed il trust di un sito da parte di Google.

Cosa dicono le Linee Guida dei Quality Raters in merito alla sicurezza?

Dopo il 1 agosto 2018 il testo delle Linee Guida dei Quality Raters ha subito dei cambiamenti a sua volta.

Pare proprio che la sicurezza degli utenti, calcolata in relazione all'autorevolezza di chi scrive i contenuti presenti in un sito, abbia assunto un'importanza maggiore per Google.

Osservando cosa è avvenuto al traffico del sito ketodash.com, dopo il 1 agosto 2018, è possibile denotare alcuni punti:

  • il sito non presenta alcuna pagina di "about" che identifichi con chiarezza chi si cela dietro al sito;
  • il portale non gode di una buona reputazione sul web;
  • il sito sostiene un trattamento medico che non è in linea con evidenze scientifiche di rilievo secondo Google.

Qualità dei siti della nicchia dieta e nutrizione che hanno guadagnato traffico

Al contrario, il sito dietdoctor.com. (che opera nella medesima nicchia del sito che abbiamo analizzato nel precedente paragrafo) ha registrato un significativo aumento di traffico dopo il 1 agosto.

Elementi che hanno, probabilmente, inciso su questi cambiamenti sono i seguenti:

  • gli autori degli articoli sono chiaramente indicati;
  • il principale obiettivo del sito sembra essere quello di fornire informazioni, ponendo in secondo piano l'aspetto di mera vendita dei prodotti;
  • il sito è ricco di commenti degli utenti e di recensioni positive in giro per il web.

Cosa possiamo imparare dall'osservazione di questi due siti?

Google sembra aver operato un cambio netto proprio nel settore della nutrizione, a fronte dei mutamenti della sua valutazione della sicurezza dei siti web.

Se gestite un sito operante nel settore nutrizione dovreste porvi le seguenti domande prime di capire come agire:

  • gli articoli sono stati scritti da professionisti?
  • il tuo business e i tuoi articolisti godono di una buona reputazione?
  • vendi prodotti che potrebbero essere potenzialmente nocivi per gli utenti?

Se hai risposto no a tutti i quesiti, risalire nella serp potrebbe essere davvero complesso.

Vendita di farmaci e siti operanti nella nicchia medica

In ambito medico, anche un sito come thediabetescouncils.com ha subito un leggero calo dopo il 1 agosto 2018.

Analizzando il portale, possiamo notare che:

  • l'autorevolezza non è abbastanza sviluppata;
  • gli autori degli articoli non sono riconosciuti come esperti nel loro settore, al contrario del sito che li precede nella serp in keyword ad alto tasso di traffico;
  • molti autori sono etichettati semplicemente con il nome, omettendo il cognome;
  • non è possibile individuare un obiettivo chiaro e netto che muove le intenzioni di chi lo gestisce.
  • l'homepage è una semplice lista di articoli, che non ispira fiducia nel lettore;
  • la reputazione esterna del portale è decisamente di bassa qualità.

Conclusioni

Non c'è ombra di dubbio che l'aggiornamento dell'algoritmo di Google del 1 agosto 2018 sia stato il più rivoluzionario di sempre.

Probabilmente il fattore di ranking che ha subito il maggior mutamento è essenzialmente l'autorevolezza, con cui Google valuta il livello di credibilità e trust di un sito web.

Cosa puoi fare se il tuo sito è stato colpito negativamente dall'aggiornamento

Per i siti che operano nel settore benessere, salute e nutrizione le raccomandazioni sono le seguenti:

  • fai in modo che la pagina "About" sia ricca di elementi e spunti che indichino a Google ed agli utenti il grado di autorevolezza del tuo sito web;
  • ogni articolo deve riportare il nome dell'autore, che a sua volta deve linkare ad una pagina bio esaustiva sull'autore stesso;
  • fortifica l'autorevolezza del tuo portale e dei tuoi autori;
  • scegli con attenzione quali prodotti vendere e cerca di non proporre truffe e offerte potenzialmente nocive per gli utenti.
Etichettato sotto :
422

Vuoi avere informazioni? Lasciaci il tuo contatto.

Veniamo noi da te!

Riempi tutti i campi
Grazie, ti richiameremo appena possibile
* Le tue informazioni personali sono protette. Leggi la nostra Privacy Policy per maggiori informazioni

logo bianco

Agenzia web per la creazione di siti internet a Firenze.

Se hai bisogno di maggiori informazioni sui nostri servizi web, sui nostri piani di gestione di web marketing e su tutto quello che facciamo, contattaci quando vuoi e saremmo ben lieti di dare una risposta a tutte le tue domande.

Ma per cortesia, evita di copiare i nostri contenuti creativi: sono stati reati nel tempo con fatica e passione. Se hai una agenzia web tutta tua e stai cercando ispirazione contattaci e saremmo ben lieti di aiutarti. Ma non copiare. Il copyright è una cosa seria.