Broken link building

Broken link building
Feb 22 Scritto da 
Pubblicato in Blog e consigli seo
Vota questo articolo
(0 Voti)

Il processo di link-building può offrirti enormi benefici se effettuato correttamente, sia in ottica SEO e sia per quanto riguarda il traffico in entrata del tuo sito. Se questa pratica viene protratta nel tempo, però, avrai sicuramente a che fare con dei link dismessi, ossia che porteranno inevitabilmente all'errore 404 del tuo sito. Può accadere, infatti, che alcune pagine del tuo sito non risultino più fruibili, oppure può semplicemente accadere che qualcun'altro nel linkare il tuo sito abbia involontariamente digitato un URL sbagliato. In entrambi i casi si tratta di errori molto comuni che, però, possono ostacolare una grossa fetta di traffico in entrata del sito web, considerando anche il fatto che i motori di ricerca non vedono di buon occhio un elevato numero di collegamenti interrotti.

A questo punto, ti sarà sorta sicuramente la seguente domanda: Esiste un modo per riparare i back-links verso il proprio sito? La risposta è Sì e nello specifico la pratica di riparare i collegamenti interrotti prende il nome di Broken Link Building.

Cos'è il Broken Link Building?

Per Broken Link Building si intende la fase di identificazione dei link errati presenti sugli altri siti web, il cui collegamento interrotto dovrebbe puntare ad un contenuto del tuo sito, ma che in realtà non fa altro che far apparire la pagina di errore 404.

L'obiettivo è quello di associare al collegamento interrotto un nuovo link, che punterà questa volta ai contenuti corretti.

Quest'operazione, quindi, risulta una vera e propria vittoria sia per il tuo sito, che riceverà il traffico "perduto" a causa del link interrotto, e sia per i tuoi lettori, che potranno raggiungere tutti i tuoi contenuti senza alcun problema di navigazione.

Anche se concettualmente quella di riparare i link interrotti è una pratica molto semplice, però, può richiedere molto tempo. Per questo motivo, di seguito, ci occuperemo delle due importanti fasi del Broken Link Building: l'identificazione dei collegamenti interrotti e la loro riparazione.

Recuperare i link interrotti grazie alla Google Search Console

Fra i vari strumenti che è possibile utilizzare per il recupero dei link interrotti quello che ci offre Google è sicuramente il più efficace. Google Search Console è un strumento completamente gratuito, che lo rende la miglior scelta per il raggiungimento di informazioni di collegamento fra uno o più siti web. E' bene precisare che, come afferma Russ Jones, uno dei maggiori esperti in materia SEO, "i dati elaborati da Google Search Console non possono essere ritenuti attendibili al 100%". Questo perchè gli algoritmi di indicizzazione di Google lavorano ad una velocità tale da non scandagliare correttamente tutti gli URL. 

In più, Google Search Console quando indentifica un link interrotto non riesce ad associare il relativo collegamento corretto. Quest'ultima fase, infatti, dovrà essere effettuata manualmente. 

In definitiva, tramite la scansione del Google Search Console potrai trovare una moltitudine di link interrotti provenienti da altri siti. Dopodichè, dopo aver scelto quelli da riparare e identificati i contenuti ai quali puntano, dovrai creare un link di reindirizzamento sul tuo blog. Ad esempio, se usi Wordpress potrai modificare il file .htaccess, quello relativo all'errore 301, per reindirizzare in modo corretto tutti i collegamenti interrotti. Per farlo, devi semplicemente aprire tale file con un editor di testo e aggiungere la seguente riga: Redirect 301 / blog / collegamento interrotto / embed / URL corretta /. A questo punto, chiunque aprirà il link errato, anzichè essere reindirizzato alla pagina di errore 404 verrà automaticamente reindirizzato alla pagina corretta e così avrai guadagnato un produttivo link in entrata.

Ahrefs: bonificare i link interrotti grazie a un semplice strumento

Oltre al Google Search Console esistono altri strumenti molto validi per la riparazione dei link interrotti, che consentono addirittura di risparmiare una grossa mole di tempo durante tutto il processo. Fra questi, il più popolare e considerato fra i migliori strumenti in ottica SEO, è sicuramente Ahrefs. Questo strumento, usufruibile in modalità trial per 14 giorni, offre un'infinità di strumenti per analizzare non solo i dati dei tuoi siti web, ma anche quelli di altri siti, tra i quali compaiono appunto i link interrotti.

Il sistema di ricerca dei link interrotti integrato in Ahrefs viene denominato "Broken back-links" ed in grado di evidenziare con un'affidabilità superiore al 70% tutti i collegamenti interrotti presenti in rete. Inoltre, con questo strumento potrai filtrare la tua ricerca in modo da bonificare solo i link più rilevanti, ossia quelli che porteranno un traffico sicuro in entrata verso il tuo sito web.

Dopo aver identificato tutti i link da riparare tramite la console di ricerca di Ahrefs, quindi, dovrai riparare manualmente i collegamenti sul tuo sito web. Per farlo, ti basta modificare il campo Redirect 301 presente nel file .htaccess, come illustrato in precedenza.

Altri strumenti per indentificare i link interrotti

Grazie al Google Search Console potrai ottenere un elenco di potenziali siti web che contengono eventuali collegamenti interrotti. Se non desideri abbonarti ad un servizio a pagamento come Ahrefsm, quindi, non c'è bisogno che ti metta ad esaminare manualmente ogni URL presente su altri siti. Ci sono numerosi strumenti che puoi utilizzare per accelerare questo processo. Fra questi, il miglior strumento gratuito è sicuramente Domain Hunter Plus, un'estensione per Google Chrome che analizza tutti i link presenti in una pagina, determinando quelli interrotti e offrendoti anche un'opzione per esportarli.

Altri strumenti molto validi, infine, sono:

  • Check My Links: un'altra estensione per Google Chrome.
  • Screaming Frog: come Ahrefs, questo strumento fa molto di più di un semplice identificatore di link in uscita interrotti.
  • Errore Link Builder: una web app (prevede un abbonamento mensile di circa 60€).
  • Xenu Link Sleuth: Un potente strumento che necessita di una cospicua curva di apprendimento.

Il Broken Link Building, in conclusione, è una tecnica molto semplice quanto efficace, che saprà offrirti risultati molto rilevanti se ben eseguita, ma ti farà perdere anche moltissimo tempo se non esegui ricerche mirate.

Etichettato sotto :
195 Ultima modifica il Mercoledì, 22 Febbraio 2017
ProgettoWebFirenze

Da ormai oltre 10 anni combatto al fianco dei clienti la dura battaglia per l'indicizzazione dei loro siti web.

Dopo studi di economia e marketing, ho lavorato per qualche tempo presso una agenzia SEO di New York dove ho appreso i primi segreti, gioito per i primi successi e imparato dai primi fallimenti

Oggi, a distanza di qualche anno, ho fondato ProgettoWebFirenze, agenzia di produzione e indicizzazione di siti web a Firenze: tra sviluppatori, grafici, SEO e commerciali siamo ormai in molti e continuiamo a crescere.

Questo è il mio (nostro) blog dove raccogliamo notizie, consigli pareri e qualche sciocchezza sul argomenti come il web design, la SEO ed il web marketing in generale.

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Vuoi avere informazioni? Lasciaci il tuo contatto.

Veniamo noi da te!

Riempi tutti i campi
Grazie, ti richiameremo appena possibile
* Le tue informazioni personali sono protette. Leggi la nostra Privacy Policy per maggiori informazioni

logo bianco

Agenzia web per la creazione di siti internet a Firenze.

Se hai bisogno di maggiori informazioni sui nostri servizi web, sui nostri piani di gestione di web marketing e su tutto quello che facciamo, contattaci quando vuoi e saremmo ben lieti di dare una risposta a tutte le tue domande.

Ma per cortesia, evita di copiare i nostri contenuti creativi: sono stati reati nel tempo con fatica e passione. Se hai una agenzia web tutta tua e stai cercando ispirazione contattaci e saremmo ben lieti di aiutarti. Ma non copiare. Il copyright è una cosa seria.