Dic 10
Pubblicato in Web Design Blog

Le migliori pratiche per la gestione dei tag

Sulla maggior parte dei siti Web che visiterai oggi, software di terze parti stanno raccogliendo dati e caricando contenuti. E lo stanno facendo sia davanti ai tuoi occhi che dietro le quinte. Ciò avviene tramite tag di terze parti, ovvero frammenti di codici in grado di raccogliere importanti informazioni impiegate per le analisi di marketing (ad esempio Google Analytics, Adobe) o per fornire form ai clienti che intendono recensire prodotti, come avviene nella maggior parte degli e-commerce.

Purtroppo, però, i tag appesantiscono la pagina e sono difficili da gestire. Possono comportare tempi elevati per il caricamento delle pagine, peggiorando l'esperienza utente, la produttività sul posto di lavoro e le entrate complessive dell'azienda.

Questo post intende consigliare le migliori pratiche in materia di gestione e governance dei tag, sviluppate in anni di esperienza lavorativa con clienti aziendali appartenenti ai più svariati settori.

Vuoi avere informazioni? Lasciaci il tuo contatto.

Veniamo noi da te!

Riempi tutti i campi
Grazie, ti richiameremo appena possibile
* Le tue informazioni personali sono protette. Leggi la nostra Privacy Policy per maggiori informazioni