Web marketing (26)

Jan 01
Scritto da
Pubblicato in Web marketing

La ricerca dei libri di Google ora include anche gli audio-libri

I risultati della ricerca mostreranno i libri disponibili sulle app degli audio-libri.
Google, quindi, ancora una volta viene incontro alle esigenze della propria utenza migliorando e ampliando la funzione di ricerca. Scopriamo insieme come.

Si respirava nell'aria da tanto questa novità, proprio per la grande attenzione che ultimamente la rete sta riservando agli audio-libri.

Ma con il 2018 è diventata una concreta realtà. Non poteva, quindi, mancare proprio il colosso dei motori di ricerca nel vasto panorama delle librerie virtuali con audio-volumi. Google, infatti, ha recentemente aggiunto un'opzione di ricerca audio-libro alla sua funzione più generica di ricerca dei libri. Fino a poco tempo fa, infatti, Google prevedeva solo la selezione per gli e-book classici, tralasciando qualsiasi forma di visualizzazione delle opzioni audio.

Ora, invece, se cerchi un titolo specifico per un libro, la funzione di ricerca dei libri di Google include un pulsante "Audio-libro" nella scheda "Prenota" che visualizzerà diverse piattaforme di audio-libri che offrono il titolo. Per ascoltare effettivamente l'audiolibro, gli utenti devono selezionare la loro app di audio-libri preferita fra le tante presenti sul web, sia a pagamento che gratuite. Al momento non sembra ci siano limitazioni sulle tipologie di app da utilizzare per l'ascolto degli audio-libri presenti nei risultati di ricerca ma non si esclude per il futuro specifici accordi di esclusiva con le case di produzione delle app.

Il sistema è molto semplice e veloce e, grazie alla tecnologia del motore di ricerca Google, sarà possibile avere in pochi minuti un elenco dettagliato degli audio-libri che sono a disposizione. Mentre i podcast riacquistano popolarità, molte persone rivolgono la propria attenzione agli audio-libri con rinnovato interesse.

La vita moderna, infatti, è sempre piena e caotica: gli audio-libri offrono un modo di leggere quando sei in movimento, riempiendo le ore di lavoro giornaliero o i tempi di stop in ufficio grazie all'ampia scelta di audio-libri presenti nella tua lista di lettura. Come mostrato nei tweet di Google, la sezione degli audio-libri presenta all'utente collegamenti utili alle app in cui è possibile acquistare l'audio-libro oppure ascoltarlo gratuitamente, come Audible, Google Play Books e Kobo.

L'elenco include un prezzo per poter scaricare il libro in modo da poter decidere subito se il costo può rientrare nel tuo budget. Google presenta poi anche una sezione in cui è possibile trovare i link attraverso i quali prendere in prestito l'audio-ebook, ovvero le biblioteche pubbliche che hanno il libro in magazzino attraverso le loro partnership per il download digitale. Se è passato un pochino di tempo dall'ultima volta che hai usato una tessera della biblioteca, preparati a rimanere sbalordito: molte biblioteche pubbliche permettono ai loro clienti di scaricare l'audio-libro gratuitamente sul proprio telefono per un periodo di tempo limitato.

L'aggiornamento della ricerca del libro è stato annunciato tramite il seguente tweet:

Annuncio di Google su Twitter sugli audiobook

Il 2018, quindi, si apre con una grande novità per quanto riguarda Google che è sempre più attento alle esigenze dei clienti che hanno la necessità degli audio-libri.

E questo mercato cresce sempre di più, ad un ritmo estremamente veloce soprattutto negli ultimi anni.

Se, infatti, fino a qualche tempo fa l'audio-libro era un prodotto che riguardava una ristretta nicchia di mercato in quanto si trattava di persone non vedenti oppure ipovedenti che non potevano utilizzare agevolmente i libri - trovando quindi negli audio-libri una soluzione ottimale per non rinunciare al piacere della lettura - oggi invece il mercato si è allargato sempre di più.

Cresce infatti il numero di soggetti anche normovedenti che prediligono gli audio-libri per una questione di comodità, così da poter continuare a leggere anche nei casi più estremi come alla guida dell'auto oppure mentre si stanno completando incarichi di lavoro e molto altro ancora. L'avvento della nuova funzionalità di Google che permette di visualizzare anche i risultati degli audio-libri nelle serp di ricerca viene a coincidere anche con un momento nel quale la diffusione di questi speciali libri è notevolmente aumentata, anche grazie alla disponibilità di molte case editrici ma anche di semplici appassionati del lettore che si prestano, spesso anche a titolo gratuito, alla registrazione di appassionate letture.

Nei diversi cataloghi a disposizione che Google riesce a indicare nelle sue ricerche si possono trovare sia i grandi classici della letteratura internazionale come, ad esempio, I Promessi Sposi, Delitto e Castigo e molto altro ancora, ma anche i nuovi best seller dell'editoria, quelli che promettono di diventare i successi del momento. A prestare la voce per gli audio-libri non solo attori specializzati ma anche semplici appassionati che si dilettano nella lettura espressiva.

Se queste sono le novità con le quali Google ha aperto il nuovo anno, c'è da chiedersi cosa altro dovremo aspettarci per i prossimi dodici mesi.

È chiaro a tutti, infatti, come il motore di ricerca stia anticipando i tempi buttandosi in questo nuovo mercato in apertura per riuscire a sbaragliare la concorrenza. Probabili nel prossimo futuro anche accordi commerciali fra Google e le case editrici per promuovere a prezzi scontatissimi gli audio-libri presenti nei risultati delle sue ricerche, così come già avviene per la vendita dei libri cartacei e degli e-book.

Jan 01
Scritto da
Pubblicato in Web marketing

7 suggerimenti di Google per potenziare i tuoi annunci di vendita

Gli annunci Shopping servono a promuovere tutto il vostro inventario sia esso digitale e online o fisico e locale.

Qui di seguito scoprirete sette modi semplici e veloci che vi permetterano di riuscire a ottenere il massimo dalle vostre campagne online. Gli annunci shopping (meglio noti come shopping ads in lingua inglese) sono strumenti di marketing davvero fantastici e continuano a migliorare sempre di più.

Se siete impegnati a cercare di ottenere il massimo dalle vostre campagne shopping, ci sono alcune semplici azioni che potete intraprendere.
Molte di queste funzionano e sono note fin dagli esordi delle campagne stesse, quando correva l'anno 2013, mentre altre sono decisamente più nuove e recenti. Siete pronti? Allora iniziamo!

Jan 01
Scritto da
Pubblicato in Web marketing

La SEO come strumento per aumentare le vendite nel tuo e-commerce

Perché è necessario implementare alcune pratiche SEO per aumentare le vendite del tuo e-commerce? 

Secondo le statistiche offerte da Fortune, Google e Facebook detengono le quote più importanti all'interno del mercato degli annunci digitali. Il gigante dei motori di ricerca guadagnerebbe circa 60 miliardi di dollari dalle inserzioni e dalle altre pubblicità, mentre Facebook riuscirebbe ad ottenere oltre 8 miliardi di dollari da questo particolare mercato.

Ciò vuol dire che l'ottimizzazione per i motori di ricerca determina in maniera rilevante la crescita di qualsiasi attività impostata sul commercio elettronico. Il rapporto fornito da Selz mostra che il 44% degli acquirenti online effettua le proprie ricerche attraverso i motori di ricerca. Pertanto, è facile immaginare come ignorare le regole del SEO possa comportare il lento ed inesorabile declino di tutte le aziende che non danno il giusto risalto a tali attività. Ottimizzare un e-commerce per i motori di ricerca può essere un po' complicato ma assolutamente necessario.

Jan 01
Scritto da
Pubblicato in Web marketing

Abbandono del carrello: come ridurli nel tuo e-commerce

L'abbandono del carrello rimane una delle più grandi sfide per i rivenditori di e-Commerce, indipendentemente dal settore di appartenenza, con le ultime statistiche che suggeriscono un tasso di abbandono globale del 76,9%.

Come ridurre questa percentuale è solo uno degli argomenti trattati nella guida "Econsultancy's Ecommerce Best Practice", che analizza anche altre aree importanti del mondo dell'e-Commerce, quali i dati di ricerca e il design della landing page.

Di seguito analizziamo alcuni motivi che spingono i consumatori ad abbandonare i prodotti nel carrello e come è possibile prevenire e combattere questo fenomeno così diffuso.

Jan 01
Scritto da
Pubblicato in Web marketing

Aumentare le conversioni con il content marketing

Convincere qualcuno attraverso i propri contenuti rimane una sfida per qualsiasi attività. Ma se fatto correttamente, il content marketing è sempre gratificante! E soprattutto, costa il 62% in meno ed è in grado di generare ricavi circa tre volte superiori rispetto al marketing tradizionale.

Oggi, il 90% di tutte le grandi aziende si accinge a creare e promuovere contenuti in rete per generare lead. È interessante notare come il 62% delle aziende prenda ancora sottogamba il content marketing. E ciò non è una cosa positiva. Secondo il Content Marketing Institute, solo il 9% delle aziende crede davvero che il content marketing possa aiutarle a raggiungere i propri obiettivi. Il divario tra le aspettative e i risultati conferma il fatto che molte aziende devono ancora comprendere il potenziale del marketing basato sui contenuti.

Jan 01
Scritto da
Pubblicato in Web marketing

Trovare le keywords migliori per il tuo sito

Il SEO è tutto basato esclusivamente sulle conversioni. Traffico e tempo trascorso su ogni pagina sono metriche che servono solo per la propria vanità ma sono letteralmente inutili se non portano ad un aumento delle vendite.

Le parole chiave con intento commerciale hanno il potere di veicolare traffico mirato che, in ultima analisi, converte in più vendite e guadagni. Sarebbe più corretto, allora, realizzare la seguente uguaglianza:

keywords con intenti commerciali = più vendite

Jan 01
Scritto da
Pubblicato in Web marketing

5 errori SEO comuni nel tuo e-commerce

L'analisi competitiva è una parte molto importante di qualsiasi strategia SEO, una sorta di gioco in cui tutti partono da zero. Tuttavia, spesso le aziende mostrano la tendenza a concentrarsi sulle azioni dei concorrenti che dominano il loro segmento di mercato. L'assunto alla base di questa scelta è che se questi stanno ottenendo più traffico, stanno sicuramente eseguendo scelte ed azioni corrette.

In molti settori, è assolutamente vero che i siti che beneficiano di un traffico SEO particolarmente elevato stanno facendo un lavoro eccezionale. Ma questo non è il caso delle aziende che appartengono al mondo del commercio elettronico. Molti dei siti e-commerce che godono del traffico più elevato della rete, infatti, sono soliti compiere azioni che sono obiettivamente errate dal punto di vista delle strategie SEO. E ciò vuol dire che una forte presenza di backlink e le caratteristiche di rilievo del brand riescono a compensare un gran numero di errori.

Jan 01
Scritto da
Pubblicato in Web marketing

SEO: arrivare primi sui motori è inutile se non porta clienti.

Il ranking è inutile. Ecco perché il vostro obiettivo SEO sono i clienti, non il livello di popolarità del sito

Ogni discussione sulla SEO viene incentrata sulla popolarità del sito.

Ogni KPI (Key Performance Indicator, che serve per valutare il successo del marketing) della SEO inizia con il ranking, cioè il piazzamento sui motori di ricerca.

Ma ecco cosa c'è. Entrambi sono sbagliati.

Il vostro unico obiettivo nella SEO sono i nuovi clienti e le vendite. Quindi in questo senso, il livello di popolarità del sito e il ranking sono inutili.

Jan 01
Scritto da
Pubblicato in Web marketing

10 consigli per un ecommerce che funziona davvero

Il mercato dell'e-Commerce è maturato negli ultimi anni e continua ad evolversi ad un ritmo incalzante. È un settore in rapida crescita che viene costantemente aggiornato in base agli ultimi trend e che richiede la pianificazione di strategie che siano in linea con le nuove tendenze per non perdere terrreno in un mercato sempre più competitivo e affollato. 

Dagli Usa arrivano dati molto interessanti: il 51% degli americani preferisce fare shopping online piuttosto che nei negozi fisici e quasi il 70% degli adulti fa un acquisto su Internet almeno una volta al mese. In Italia, secondo un'indagine di Confartigianato, nell'ultimo anno vi è stata una crescita degli acquisti online del 9,1%. Si stima che, entro il 2020, le vendite online nel mondo raggiungeranno i 4.058 miliardi di dollari, anche se la percentuale relativa alla crescita annua subirà un calo (fonte: E-Commerce in Italia 2017, Casaleggio Associati). 

I più importanti esperti di marketing in materia di commercio digitale puntano l'attenzione sulle tendenze che permettono di ottenere il massimo profitto dal proprio negozio online, oltre che sulla protezione dei dati dei clienti.

Di seguito sono riportati i 10 irrinunciabili trend che consentono di distinguersi nell'era competitiva dell'e-Commerce ed essere sulla cresta dell'onda con la propria attività.

Jan 01
Scritto da
Pubblicato in Web marketing

9 suggerimenti testati per ottenere più seguaci sui social media

Vuoi un profilo sui social network che attiri sempre più pubblico e sia in grado di diventare uno dei tuoi migliori asset aziendali? Oggi ti proponiamo un articolo di Mark Traphagen, Senior Director di Brand Evangelism per l'agenzia di marketing digitale Stone Temple Consulting. La sua responsabilità primaria è costruire la reputazione online di Stone Temple mentre mette a punto strategie e tattiche di cuibeneficeranno i clienti di Stone Temple.

Da: 9 Proven Tips to Get More Social Media Followers

Bisogna ammetterlo. Tutti noi siamo soliti affermare che non ci interessa il numero di seguaci che abbiamo sui social network... ma non è proprio così!

Se sei un marketer digitale con una certa esperienza, sai bene che il numero totale dei seguaci non offre alcuna garanzia circa il valore di un account su un qualsiasi social media. Ma allo stesso tempo, per te, sapere di avere molti seguaci può costituire un'informazione tutt'altro che inutile.

Che ti piaccia o no, le persone fanno caso ai numeri relativi ai tuoi seguaci e questo a sua volta può influenzare la loro decisione di seguirti. E più seguaci avrai, più grande sarà la cassa di risonanza delle tue parole e l'influenza che queste sortiranno (a condizione che tali seguaci siano reali e pertinenti alla tua attività).

Vuoi avere informazioni? Lasciaci il tuo contatto.

Veniamo noi da te!

Riempi tutti i campi
Grazie, ti richiameremo appena possibile
* Le tue informazioni personali sono protette. Leggi la nostra Privacy Policy per maggiori informazioni

logo bianco

Agenzia web per la creazione di siti internet a Firenze.

Se hai bisogno di maggiori informazioni sui nostri servizi web, sui nostri piani di gestione di web marketing e su tutto quello che facciamo, contattaci quando vuoi e saremmo ben lieti di dare una risposta a tutte le tue domande.

Ma per cortesia, evita di copiare i nostri contenuti creativi: sono stati reati nel tempo con fatica e passione. Se hai una agenzia web tutta tua e stai cercando ispirazione contattaci e saremmo ben lieti di aiutarti. Ma non copiare. Il copyright è una cosa seria.