Nov 30
Pubblicato in Web Design Blog

Risolvere il problema SEO di un restyling

Dopo la riprogettazione di un sito possono presentarsi alcuni problemi (tra cui reindirizzamenti, pagine mancanti o problemi di protocollo e dominio) che dovranno essere risolti quanto prima allo scopo di recuperare il traffico SEO.

Quando si realizza un nuovo sito, mantenere e migliorare il proprio traffico dovrebbe essere un obiettivo primario. Tuttavia, ciò richiede una chiara comprensione dei collegamenti esistenti tra SEO e design del sito, nonché un'attenta pianificazione della migrazione del portale. Se farai tutto correttamente, dovresti conservare (e migliorare) ranking e traffico. La settimana scorsa abbiamo affrontato il problema SEO del restyling, analizzando come andrebbero fatti. Questa settimana poarliamo invece di come recuperare ad un danno già fatto.

Sfortunatamente, quanto detto spesso non accade. Il sito viene lanciato e puntualmente sopraggiunge il panico. Ricevo una chiamata come questa ogni settimana. Molto spesso queste chiamate provengono dai proprietari di piccole imprese che hanno ravvisato importanti perdite di traffico organico. Problema questo, che si traduce in un forte calo di lead e vendite, in grado di mettere a rischio il futuro dell'azienda.

In questi casi è importante capire che non tutto è perduto e che, la maggior parte delle volte, il calo è causato da problemi risolvibili. Ecco come recuperare il traffico e il ranking quando la riprogettazione di un sito sortisce effetti indesiderati.

 

Nov 16
Pubblicato in Web Design Blog

Restyling: come farli senza errori SEO

Per rimanere al passo con le preferenze degli utenti, di tanto in tanto dovresti pensare di ridisegnare il tuo sito web. Prima di farlo, però, scopri come evitare le trappole e i problemi più comuni.

La riprogettazione di un sito Web, che sia di tua proprietà o di un tuo cliente, è una parte essenziale del marketing attuale. È essenziale perché la tecnologia, le tendenze e le aspettative degli utenti cambiano col passare del tempo. Pertanto, se vogliamo restare competitivi, dobbiamo rimanere al passo con questi cambiamenti. Ma questo compito, anche se essenziale, presenta anche alcuni rischi dal punto di vista della SEO. Alcune cose, infatti, potrebbero andare storte durante il processo. Potenzialmente, questi problemi possono far sì che i motori di ricerca non visualizzino più quel sito come una risposta autorevole alle query pertinenti, con una perdita significativa in termini di ranking. In alcuni casi, tali errori possono portare persino a sanzioni importanti. Ovviamente, nessuno vuole andare incontro a risvolti del genere, pertanto, in questo articolo, cercheremo di far luce su alcuni degli errori più comuni del web design in grado di distruggere la SEO.

Nov 12
Pubblicato in Blog e consigli seo

Determinare l'intento del cliente dalle keyword usate

Quanto bene conoscete il vostro pubblico target? È importante saper rispondere a questa domanda, poiché saranno quelle persone a creare o rovinare il vostro successo. Innanzitutto bisogna considerare che il marketing non consiste nel vedere nero o bianco, ma richiede una buona dose di pazienza, un approccio con diverse sfumature e soprattutto la capacità di determinare l'intenzione del compratore. I venditori non possono neanche iniziare a fare mercato se non hanno idea di ciò che i clienti vogliono innanzitutto.

Determinare le intenzioni dei compratori è sempre stato un lavoro tedioso e complesso, ma nell'odierno mondo digitale questa impresa risulta molto più semplice. Infatti, i compratori digitano letteralmente che cosa stanno cercando nella barra di ricerca di Google. I dati sono tutti lì, ma spetta ai venditori il compito di decifrarli, essendo questo il primo fulcro a cui guardare nella lista SEO.

Nov 09
Pubblicato in Blog e consigli seo

SEO audit di base: la checklist

La maggior parte delle piccole imprese può migliorare il SEO del proprio sito mediante delle semplici verifiche e test e senza necessariamente doversi rivolgere ad un'agenzia.

É determinante per le piccole imprese imparare le nozioni di base riguardo all'ottimizzazione e la SEO. Una solida base SEO infatti rappresenta di solito l'80% di influenza sui risultati, a fronte di un 20% di impegno da parte delle piccole imprese locali.

Un aspetto cruciale per ottenere un miglioramento per la tua piccola impresa è dare una revisione SEO di base. Queste analisi possono essere fornite da uno strumento come, ad esempio, SWOT SEO che evidenzia le aree su cui porre attenzione. Ci sono inoltre molti altri strumenti che riescono a fornire una panoramica riguardo al sito web aziendale, con questo articolo potrai imparare ad eseguire una revisione SEO di base utilizzando strumenti gratuiti come Screaming Frog che ti risulterà molto utile e assicurerà un risparmio di tempo prezioso da dedicare all'ottimizzazione.

Ott 19
Pubblicato in E-commerce

SEO per l'e-commerce: partiamo dalle basi

Il Seo è l'insieme di strategie per ottimizzare i contenuti sui motori di ricerca al fine di far raggiungere loro un bacino di utenti maggiore. Seo è una sigla che sta per Search Engine Optimizazion, ovvero ottimizzazione sui motori di ricerca. I contenuti ottimizzati sono i primi che risaltano in caso di ricerca, proprio perché sono in grado di individuare le parole chiave che gli utenti vanno a digitare in fase di ricerca.

Se si riesce a ottimizzare un contenuto sui motori di ricerca in modo ottimale si può anche sperare di essere linkati ad altri siti creando un fitto sistema di richiami.

 

Ott 12
Pubblicato in E-commerce

SEO per l'e-commerce: una guida di base

Il mondo dell'e-commerce è sempre più pieno di nuovi adepti che cercano ogni modo per massimizzare le vendite su internet. Bisogna però sottolineare che le strategie Seo sono le più importanti per far funzionare gli e-commerce. Seo sta per Search engine optimization, ossia ottimizzazione sui motori di ricerca. Grazie a queste strategie, i motori di ricerca trovano immediatamente il vostro contenuto prima di milioni di altri: ciò dipende da un giusto posizionamento delle parole chiave. Riuscendo a prevedere cosa cercano o cercheranno gli utenti, e di conseguenza abbinando le stesse parole chiave a quel contenuto, il gioco è fatto. Il contenuto del vostro e-commerce risalterà tra i primi risultati con cui gli utenti avranno a che fare, massimizzando il rapporto tra visitatori e acquirenti.

Set 05
Pubblicato in Blog e consigli seo

3 modi per ricominciare la tua strategia SEO dopo l'estate

Il nuovo anno è un ottimo momento per fare un passo indietro, ripercorrere il percorso realizzato nei mesi precedenti e rivedere le tue campagne per valutare dove è possibile apportare dei miglioramenti. L'editorialista Casie Gillette condivide le sue idee per l'inizio della ripresa post estiva valutando proprio le tecniche SEO.

Settembre è quel periodo dell'anno in cui, con la ripresa delle attività scolastiche e lavorative, facciamo buoni propositi, promettiamo di essere persone migliori e cerchiamo di iniziare l'anno in modo nuovo. È anche il periodo dell'anno in cui le persone come me elaborano i modi per iniziare alla grande con post sulle buone pratiche di settembre e tutti i lettori fanno rotolare gli nella parte posteriore della propria testa. Cerca di sopportami e arriva in fondo alla lettura perché sicuramente troverai qualcosa di interessante!

Ogni settembre, mentre raccogliamo i dati sulla prima parte dell'anno e iniziamo a pianificare i successivi mesi, dedichiamo un'enorme quantità di tempo a pensare a tutte le nuove cose che possiamo fare in autunno. Mettiamo sul tavolo nuove idee e la "prossima grande cosa" per far emozionare i nostri clienti o i nostri capi.

Set 03
Pubblicato in Web Design Blog

La guida definitiva ai Codici di Stato HTTP e alle Intestazioni per SEO

Sai come funziona il protocollo HTTP e l'impatto che ha sulla scansione e l'indicizzazione delle pagine web?

Nell'architettura client-server del World Wide Web, l'interazione tra browser e siti viene gestita tramite il protocollo di trasferimento ipertestuale (HTTP). Questo protocollo è stato introdotto nel 1991 ed è uno standard: quasi tutto il traffico sul web viene gestito in questo modo.

Quando gli spider dei motori di ricerca come Googlebot eseguono la scansione di un sito, si comportano come browser che richiedono risorse e si affidano all’HTTP per lo scambio. Questo è il motivo per cui è importante per gli esperti di ottimizzazione dei motori di ricerca (SEO) capire come funziona il protocollo HTTP e l'impatto che ha sulla scansione e l'indicizzazione delle pagine web dei motori di ricerca. 

Ago 24
Pubblicato in Web marketing

Contenuti generati dagli utenti per l'e-commerce: 9 passaggi con cui puoi farli funzionare

I primi siti web che hanno utilizzato le recensioni dei clienti per produrre visite e risultati in termini economici sono stati Amazon ed eBay, precisamente nel 1997, ma il numero di aziende di e-commerce che pubblicano recensioni sui propri portali oggi è ancora in aumento. Se consideriamo come i due colossi della compravendita online sono cresciuti, possiamo immaginare anche perché molti hanno deciso di mettere in pratica alcune loro strategie di base, come quelle sui contenuti. I Contenuti Generati dagli Utenti (UGC) infatti sono allo stato attuale molto diffusi rispetto ai classici e ogni giorno vengono inventati nuovi modi di utilizzare recensioni e altre forme di commento per fini promozionali e di vendita.

Il termine "Contenuti Generati dagli Utenti" include le recensioni dei clienti, i loro post sui social media riguardanti il ​​tuo marchio o le immagini dei tuoi prodotti e altri elementi creati su altri siti, siano essi forum, blog e media.

Oltre alla crescente fidelizzazione e ai migliori tassi di conversione in vendite, le recensioni servono ad ottimizzare una strategia SEO di successo. Secondo Reevo, i siti web che le hanno aggiunte vedono un aumento delle vendite del 18% circa.

Andiamo a vedere insieme in questa guida composta da 9 step come puoi utilizzare i Contenuti Generati dagli Utenti sul tuo sito di e-commerce per migliorare il ranking di Google, aumentare il valore degli ordini e il numero di vendite del tuo business online.

Ago 13
Pubblicato in Blog e consigli seo

Quali sono le differenze tra Content Marketing e SEO?

Se negli ultimi dieci anni hai bazzicato il mondo del marketing online, avrai certamente sentito più volte parlare di SEO e content marketing. Parole che vengono impiegate soprattutto da una determinata categoria di persone, nello stesso contesto e in riferimento a due strategie molto simili fra loro.

Se sei nuovo nel settore del marketing online, le differenze tra i due termini potrebbero sembrarti piuttosto sfumate. E anche se fossi un esperto, potresti trovare seri problemi ad elencarne le differenze e le affinità più importanti. In effetti, content marketing e SEO sono due strategie intrecciate e spesso interdipendenti. Ma se il tuo obiettivo è ottenere il massimo risultato dalle tue tattiche di marketing online, allora sei tenuto a sapere esattamente quali sono i punti di incontro e le differenze tra queste due strategie.

Vuoi avere informazioni? Lasciaci il tuo contatto.

Veniamo noi da te!

Riempi tutti i campi
Grazie, ti richiameremo appena possibile
* Le tue informazioni personali sono protette. Leggi la nostra Privacy Policy per maggiori informazioni

logo bianco

Agenzia web per la creazione di siti internet a Firenze.

Se hai bisogno di maggiori informazioni sui nostri servizi web, sui nostri piani di gestione di web marketing e su tutto quello che facciamo, contattaci quando vuoi e saremmo ben lieti di dare una risposta a tutte le tue domande.

Ma per cortesia, evita di copiare i nostri contenuti creativi: sono stati reati nel tempo con fatica e passione. Se hai una agenzia web tutta tua e stai cercando ispirazione contattaci e saremmo ben lieti di aiutarti. Ma non copiare. Il copyright è una cosa seria.