link building

Il mondo di internet è in continua evoluzione. Lo scopo principale che porta alla creazione di una pagina web, però, rimane quello di avvicinare i visitatori alla scoperta dei contenuti multimediali e dei servizi offerti dalla stessa. Da un po' di tempo a questa parte hanno preso a svilupparsi alcune tra le più efficaci tecniche di marketing online, nel cui gremito assortimento di e-commerce e content marketplaces diventa sempre più evidente l'urgenza di una modernizzazione in merito gestione dei contenuti e del modo in cui vengono valorizzati. Le nuove figure professionali preposte allo scopo sono dette SEO specialist e si occupano di indicizzare la pagina web amplificandone la portata del pubblico, semplificando la formattazione della sitemap e mettendo in atto tecniche di ottimizzazione dei motori di ricerca, tra le quali ci soffermeremo sul link building.

Che cos'è il link building?

La tecnica del link building fa riferimento alla possibilità di posizionare il collegamento ipertestuale al proprio sito web su altri siti presenti in rete. Questo processo fa si che il risultato di una ricerca mirata riporti la pagina in oggetto nei primi risultati. Sebbene la pratica del link building abbia portato a galla nel tempo anche molti siti scadenti, oggi i più autorevoli motori di ricerca come Google tengono conto, oltre del numero di link alla pagina, anche della qualità, della provenienza e dell'autenticità di un sito web.

È importante, quindi, unitamente ad una buona strategia di marketing anche creare dei contenuti di qualità che siano tra di loro coerenti e ben organizzati.

Come si fa link building?

I collegamenti creati artificialmente su altri siti internet si chiamano backlinks. In base ad un algoritmo, il motore di ricerca valuta il numero di backlinks posizionando come in una classifica le pagine web al cui primo posto vanno quelle con il maggior numero di backlinks, come a dire che i siti più discussi sono automaticamente quelli che occupano un posto più alto in graduatoria. Attenzione, però, perchè questo non significa che è permesso creare artificialmente tanti link su tanti altri siti per scalare le classifiche di Google: anzi, è facile rischiare di essere bannati per questo. Occorre, quindi, creare dei contenuti reali destinati alle altre pagine web in cui siano inclusi i riferimenti alla propria pagina e in generale cercare di risultare meno artificiali è possibile. Anche i social network possono essere d'aiuto nel link building, creando pagine e post di rimando al sito.

Altri metodi

Essendosi rivelato un business redditizio, la pratica di link building si è estesa anche a servizi a pagamento che dietro compenso si occupano di indicizzare il risultato di una pagina web diffondendo omogeneamente contenuti e riferimenti. Da non dimenticare, in conclusione, l'influenza che ha il numero di visitatori sulla pagina o sul blog della pagina. Raggiunte le cifre necessarie di commenti e utenze registrate sarà molto più facile attuare un buon piano di indicizzazione coerente con le linee guida e i termini e condizioni dettati dal motore di ricerca.

Mar 14
Pubblicato in Web marketing

Strategie di link building per la tua startup

Nell'attuale mercato del lavoro, il 90% delle startup falliscono e sono costrette a chiudere i battenti, come rivela la rivista Forbes in una recente analisi socioeconomica. Questo può sembrare uno scenario drammatico per chiunque si appresti a entrare nel mondo delle startup, ma in realtà è un'occasione per riflettere sulle strategie e sulle tecniche vincenti che possono essere sfruttate per arrivare al successo aziendale.

È risaputo che le performance dei brand sono strettamente connesse alla loro immagine e alla loro reputazione su Internet. Per questo, identificare alcuni trucchi vincenti per migliorare la visibilità online può risolvere molti problemi nel rendimento delle startup. Affidiamoci quindi ai consigli degli esperti in materia di web marketing, provenienti direttamente dal blog internazionale SEMrush, per capire cosa fare.

Feb 25
Pubblicato in Blog e consigli seo

Link building per piccole aziende

La pratica del link building, ad oggi, si dimostra uno degli aspetti più impegnativi del digital marketing. Per fare chiarezza sull'argomento, nei paragrafi successivi vi verrà illustrato come adoperare correttamente il link building e come ottenere quindi del traffico organico per la vostra impresa.

Feb 22
Pubblicato in Blog e consigli seo

Broken link building

Il processo di link-building può offrirti enormi benefici se effettuato correttamente, sia in ottica SEO e sia per quanto riguarda il traffico in entrata del tuo sito. Se questa pratica viene protratta nel tempo, però, avrai sicuramente a che fare con dei link dismessi, ossia che porteranno inevitabilmente all'errore 404 del tuo sito. Può accadere, infatti, che alcune pagine del tuo sito non risultino più fruibili, oppure può semplicemente accadere che qualcun'altro nel linkare il tuo sito abbia involontariamente digitato un URL sbagliato. In entrambi i casi si tratta di errori molto comuni che, però, possono ostacolare una grossa fetta di traffico in entrata del sito web, considerando anche il fatto che i motori di ricerca non vedono di buon occhio un elevato numero di collegamenti interrotti.

Dic 31
Pubblicato in Blog e consigli seo

Link Building interna: come costruire e posizionare un sito web

Nel SEO l'inserimento dei link interni (internal linking) è tra i più interessanti criteri presi in esame al giorno d'oggi. Attraverso l'internal linking abbiamo la possibilità di migliorare vari aspetti del sito, tra cui il posizionamento all'interno dei motori di ricerca.

Per di più, possiamo lavorare sui link interni per riuscire a risolvere problemi di incoerenza e di classificazione. Naturalmente, se nel proprio sito si hanno dei problemi relativi ai link, né gli utenti, né i motori di ricerca potranno capire l'essenza del progetto del sito stesso, con relativo cattivo posizionamento.

Così quest'oggi cercherò di descrivere la mia visione sull'inserimento dei link e spiegherò uno dei miei metodi per ottimizzare l'internal linking.

Dic 21
Pubblicato in Blog e consigli seo

Come strutturare il tuo e-commerce per il posizionamento SEO

Posizionamento SEO per ecommerce

Oggi parleremo di come strutturare l’e-commerce per la SEO, per riuscire a posizionarlo su Google raggiungendo i primi risultati di ricerca. Nelle prossime righe, dunque, vi spiegherò in maniera dettagliata come agire e cosa eventualmente modificare sul vostro sito, così da ottenere un buon posizionamento. Per illustrarvi al meglio i procedimenti da mettere in atto, utilizzerò degli esempi ben precisi, così che possiate comprendere a fondo le operazioni che dovrete svolgere.

L’autorità di un sito, o di una pagina web: come far capire a Google che una pagina è importante

Una prima nozione SEO da apprendere quando si parla di e-commerce è che le pagine con maggiore autorità, a parità di ottimizzazione onpage, si posizionano meglio su Google. In questo articolo mi riferirò all’autorità come alla quantità e qualità dei link che una pagina riceve, ovvero alla link juice.

In realtà il discorso sarebbe più ampio, ma per questo articolo è sufficiente tale concetto per semplificare. Per cui, più link riceviamo su una pagina, maggiore autorità otteniamo agli occhi di Google.

Nov 27
Pubblicato in Blog e consigli seo

Come essere primi su Google

Essere alle prime armi con il SEO, potrebbe apparire difficoltoso se si è un piccolo imprenditore che vuole farsi conoscere online e raggiungere un numero crescente di clienti.

SEO è l'acronimo delle parole inglesi "Search Engine Optimization", che si potrebbero tradurre con "ottimizzazione nel posizionamento dei siti sui motori di ricerca". Il SEO è comunque un concetto molto più esteso che riguarda, tra gli altri aspetti, la qualità dei contenuti e il web marketing.

Con il SEO è possibile rendere il proprio sito qualitativamente di alto livello, utilizzando le parole chiave che rendono i contenuti presenti interessanti e d'effetto per chi li consulta.

Ott 18
Pubblicato in Blog e consigli seo

5 modi sicuri per ottenere backlinks per il vostro e-commerce

Se vogliamo essere onesti, ottenere dei backlinks per un sito di e-commerce, ossia dei collegamenti ipertestuali che portano alla pagina web, non è mai stata un'impresa semplice.
Se pensiamo al passato vediamo che un tempo era molto più facile ottenere backlinks: si poteva sfruttare la ben collaudata directory dei backlinks oppure si potevano usare dei software di "competitor monitoring", cioè programmi in grado di monitorare in tempo reale i prodotti e i prezzi dei siti concorrenti.
Altre possibilità erano i link pagati, la condivisione tramite social network oppure i famosi "link wheel".
Anche se questi metodi erano evidentemente estremi, rappresentavano delle tecniche molto utili per ricevere numerosi backlinks.
Ultimamente, però, Google ha vietato molti di questi accorgimenti, rendendo molto complicata questa operazione: la realtà adesso è cambiata, bisogna stare al passo con i tempi e comprendere che ottenere dei backlinks oggi è un lavoro faticoso.

Il problema è che l'e-commerce è un business assolutamente spietato: ti ritroverai di fronte un "branco di mostri" del commercio online.
Loro hanno squadre di specialisti esperti nel SEO e nel content marketing; hanno dei ricavi immensi sul pay-per-click; hanno interi reparti per gestire i social network.
E' difficile scontrarsi con dei colossi di questo tipo, la concorrenza non è equa.
Non devi disperarti però, perché puoi ancora farcela! Ti serve solamente utilizzare i giusti "content framework", ossia dei form da compilare che aiutano a capire la strategia da seguire.
Ma prima di tutto bisogna capire cos'è realmente l'e-commerce del content marketing.

Set 16
Pubblicato in Blog e consigli seo

Link building: 6 buoni consigli

Costruire link appositamente studiati per il nostro sito può effettivamente sembrare una sfida non del tutto facile, ma neanche completamente impossibile.
A spiegarci come fare è il famoso Christian Sculthorp, un noto colonnista che ha deciso di condividere con il pubblico le sue tattiche tuttora valide e che possono essere sfruttate per incanalare ed ottenere link verso i nostri siti internet.

Vuoi avere informazioni? Lasciaci il tuo contatto.

Veniamo noi da te!

Riempi tutti i campi
Grazie, ti richiameremo appena possibile
* Le tue informazioni personali sono protette. Leggi la nostra Privacy Policy per maggiori informazioni

logo bianco

Agenzia web per la creazione di siti internet a Firenze.

Se hai bisogno di maggiori informazioni sui nostri servizi web, sui nostri piani di gestione di web marketing e su tutto quello che facciamo, contattaci quando vuoi e saremmo ben lieti di dare una risposta a tutte le tue domande.

Ma per cortesia, evita di copiare i nostri contenuti creativi: sono stati reati nel tempo con fatica e passione. Se hai una agenzia web tutta tua e stai cercando ispirazione contattaci e saremmo ben lieti di aiutarti. Ma non copiare. Il copyright è una cosa seria.